DIBBUK = COVID

Posseduti ed Esorcisti nel mondo ebraico – di J.H. Chajes – Bollati Boringhieri

In questo libro si scrive di anime possedute da parte di dybbuk.

Dybbuk, dalla radice “aderire”, è un’abbreviazione per un’anima o un fantasma disincarnato che penetra e alloggia in un corpo umano.

Questa forma breve è divenuta d’uso comune solo nelle cerchie ashkenazite alla fine del XVII secolo. Sulla storia del termine cfr. Gershom Scholem: “Golem e dybbuk nel lessico ebraico”.

I dybbuk possiamo indentificarli con le anime dei feti strappate all’utero materno o con le anime degli animali torturati per farne vaccini.

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Dibbuk

Ricordo che il cognome KURZ è di origine ashkenazita

Canale Telegram: t.me/ayahuascaforfreedom